Skip to content

OKOME.US

Okome Scarica

ARCHIVIO ARUBA PEC SCARICARE


    La funzione Archivio consente di preservare all'interno di uno spazio dedicato tutti i messaggi PEC. La funzione "Archivio" è riservata alle sole caselle PEC. Una volta eseguita l'attivazione, il backup di tutti messaggi PEC archiviati è raggiungibile dalla sezione Archivio della WebMail PEC Aruba. Per visualizzare il. se richiesto, selezionare la cartella dove effettuare il download;; ripetere gli ultimi due passaggi per ciascuna cartella elencata nella barra laterale (cestino, posta. Cartella MBOX. Se il tuo intento è quello di scaricare più messaggi contemporaneamente o un'intera cartella della casella PEC sul disco locale del tuo computer. Naturalmente sia lo spazio archivio che quello della casella possono essere aumentati in base alle proprie necessità. PEC Premium: è la.

    Nome: archivio aruba pec
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file:17.32 Megabytes

    Se non sai come accedere, puoi consultare la mia guida su come entrare nella PEC di Aruba. Nel pannello principale della Webmail, fai clic sulla scheda Messaggi, che trovi sulla sinistra, e accedi a una delle cartelle che ti vengono mostrate, come ad esempio Posta in arrivo oppure Posta inviata. Il formato RTF include solo il messaggio di testo, mentre con quello EML è possibile conservare anche gli allegati, in un unico file.

    In alternativa alla procedura sopra menzionata, puoi decidere di effettuare la stampa del messaggio PEC su carta o su file in formato PDF. Dopo aver aperto un messaggio con un doppio clic su di esso, premi sul tasto Stampa, in alto, e seleziona la stampante fisica o virtuale PDF , per conservare una copia del messaggio. Arrivato a questo punto, fai clic sulla scheda Messaggi, che trovi sulla sinistra, e seleziona una cartella tra quelle che ti vengono mostrate.

    I gestori PEC offrono anche la marca temporale, un servizio che permette di associare data e ora certe e legalmente valide ad un documento informatico. Ricordiamo infine che comunque per 30 mesi il gestore PEC è tenuto alla conservazione dei dati e alla riproduzione, con lo stesso valore giuridico, delle ricevute stesse.

    La Posta Certificata sfruttando crittografia e protocolli di sicurezza, riesce a fornire agli utenti un servizio sicuro che sostituisce integralmente il tradizionale servizio di posta elettronica e cartacea , mettendosi inoltre al riparo da spam, abusi e disguidi.

    Ritorna, quindi, sulla Vostra casella la c.

    Fatta questa doverosa premessa, ritorniamo al nostro problema. Dovete, ad esempio, spedire una PEC contenente 10 megabytes di allegati.

    Quindi, inviando la PEC di cui sopra, avrete impegnato 10 mb dello spazio che il gestore di posta vi concede. Quindi con la spedizione di una PEC di 10 Mb, avete occupato 20Mb di spazio sul vostro server di posta. Proprio come controlliamo regolarmente la casella della posta, o ci rechiamo in posta in caso di avviso di una raccomandata, è determinante tenere sotto controllo il proprio account PEC.

    Come accorgersi se la propria casella PEC è piena e cosa fare a riguardo?

    Per ricevere e inviare i nuovi messaggi basterà liberare spazio sulla propria casella eliminando soprattutto i messaggi con allegati pesanti , o in alternativa richiedere al gestore una casella con maggior spazio di archivio per i propri messaggi certificati.

    Comprende 1 GB di spazio espandibile in ogni momento con un ulteriore GB. Ad oggi, pertanto, attivare una PEC è un requisito indispensabile per l'apertura di una nuova ditta individuale o di una società, essendo in entrambi i casi indispensabile comunicare l'indirizzo di posta certificata all'atto dell'iscrizione al registro delle imprese.

    E' importante precisare, invece, che ad oggi non esiste alcun obbligo per i privati cittadini di munirsi di un indirizzo di posta elettronica certificata, pur essendoci non pochi vantaggi qualora se ne disponga. L'accesso a questo registro è pubblico ed è garantito a chiunque, attraverso l'apposito sito web al quale è possibile accedere gratuitamente e liberamente.

    In caso di smarrimento delle ricevute ad esempio se, per errore, le si è cancellate dal proprio computer è possibile richiederne copia al proprio gestore il quale, per legge, è tenuto a conservare per trenta mesi i log dei messaggi e renderli disponibili su richiesta del titolare della casella PEC.

    La ricevuta di consegna della PEC determina, in capo al destinatario, una presunzione di conoscenza del contenuto del messaggio, anche qualora non sia stato effettivamente aperto e letto. E' importante fare molta attenzione, quindi, alla casella PEC e verificare con frequenza la presenza di eventuali messaggi di cui sarà opportuno prenderne visione quanto prima.