Skip to content

OKOME.US

Okome Scarica

SCARICA ELETTRICA MORTALE VOLT


    La folgorazione, comunemente detta scossa, è il passaggio di una forte corrente elettrica scarica accidentale di una corrente elettrica sull'organismo umano ( nell'uso o scossa elettrica), che può avere effetto mortale o essere causa di ustioni, pericolosa è di V in corrente continua e 50 V in corrente alternata. L'effetto della corrente elettrica non dipende dal voltaggio, che misura la differenza di La scarica quindi può portare alla morte sia che venga da cavi ad alta. Folgorazione elettrica, caratteristiche ed effetti sull'uomo . in base alla tensione elettrica, la cui unità di misura è rappresentata dai Volt. Si sa che la corrente elettrica è molto pericolosa perché invisibile, silenziosa e non sono pericolose, nonostante i 30 Volt, perché l'energia è minima. una corrente di 50 mA (milliampere) potenzialmente mortale. Quando una scarica elettrica attraversa il corpo umano, per la In Italia le folgorazioni rappresentano circa il 4% degli infortuni mortali sul lavoro e Si possono ritenere come livelli di sicurezza i 25 volt in corrente alternata e i 60 volt in.

    Nome: elettrica mortale volt
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file:45.66 MB

    SCARICA ELETTRICA MORTALE VOLT

    Il termine folgorazione dovrebbe, a rigore, applicarsi alla sola elettrocuzione provocata dall'elettricità atmosferica, ma in realtà viene spesso impiegato estensivamente per indicare tutti i danni determinati nell'organismo dalla corrente elettrica, specialmente se di una certa gravità.

    Gli accidenti elettrici possono prodursi con differenti modalità: per contatto unipolare, quando il corpo, elettricamente a terra, tocca un punto ad alta o bassa tensione; per contatto bipolare, allorché il corpo è inserito nel circuito per es. Le correnti dei luoghi domestici, ossia quelle che determinano il maggior numero di accidenti, sono originate da basse tensioni. La resistenza offerta dal corpo umano al passaggio della corrente varia peraltro da individuo a individuo e, anche in un medesimo soggetto, in rapporto alla regione del corpo essendo massima a livello degli strati cutanei e assai bassa, al contrario, nei tessuti profondi e a numerose altre condizioni, quali il grado di imbibizione dei tessuti superficiali per es.

    In relazione alle diverse condizioni, i danni possono risultare minimi o gravissimi e andare dalla sensazione di pizzicore più o meno forte della 'scossa' fino a contratture muscolari in grado di provocare grave disturbo della respirazione, per l'interessamento dei muscoli toracici, o per l'arresto cardiocircolatorio e ventilatorio completo dovuto a fibrillazione ventricolare.

    Importanti sono anche altri elementi, come per es. La corrente continua dà luogo ad azioni elettrolitiche in vicinanza dei punti di contatto, con relative reazioni chimiche dovute ai prodotti dell'elettrolisi, mentre quella alternata provoca una violenta tetanizzazione.

    Le scariche elettriche più lievi da 0,9 a 1,2 mA determinano solamente una sensazione di formicolio nel punto di contatto soglia di percezione della corrente. Le scariche di media intensità da 5 a 25 mA provocano contrazioni muscolari e crampi dolorosi localizzati.

    In conseguenza della legge di Ohm , la corrente circolante attraverso l'impedenza rappresentata dal corpo è direttamente proporzionale alla tensione applicata. Poiché gli effetti termici e biologici sono determinati essenzialmente dall'intensità di corrente, si ha che la tensione elettrica non è un indice diretto della pericolosità dell'elettricità.

    In corrente continua i predetti valori vanno corretti rispettivamente a: 2, 40 e mA. Sebbene la pericolosità di uno shock elettrico sia definita dall'intensità della corrente elettrica, ai fini pratici si preferisce definire soglie di tensione di rischio.

    In base alla norma tecnica IEC la soglia di tensione minima considerata pericolosa è di V in corrente continua e 50 V in corrente alternata. Per tensioni minori, in base alla legge di Ohm , l'impedenza del corpo umano normalmente non permette il passaggio di una intensità di corrente pericolosa.

    Perché la pistola Taser non uccide?

    Il suo funzionamento si basa sul rilascio di una scarica elettrica attraverso due piccole freccette sparate fino a otto metri di distanza. Viceversa se la medesima circostanza si verifica con la persona non isolata da terra, ad esempio a piedi nudi, si avrà elettrocuzione con circolazione della corrente nel percorso che va dalla mano come punto di entrata, ai piedi come punto di uscita.

    Questo tipo di contatto è molto più pericoloso rispetto a quello diretto in quanto coinvolge indistintamente tutti gli utilizzatori di apparecchiature elettriche ed è praticamente impossibile da prevedere, soprattutto quando riguarda parti metalliche degli elettrodomestici.

    Danni provocati Normalmente, in presenza di un incidente di natura elettrica, si è abituati a fare riferimento alla tensione come causa dei danni, in realtà anche se il processo parte dalla tensione quella che produce direttamente i danni è la corrente elettrica che attraversa il corpo umano e i danni conseguenti sono direttamente proporzionali al suo valore e alla durata nel tempo del contatto.