Skip to content

OKOME.US

Okome Scarica

SCARICA INVOICE&GO


    Invoice&GO è l'APP dedicata all'utente che deve ricevere la fattura elettronica. Se sei un gestore hai bisogno dell'APP FE1touch che trovi nello store. Invoice&GO è il sistema più veloce, presente sul mercato, per richiedere e generare una Fattura Elettronica su di un impianto Scarica e iscriviti all'app. X. Download Invoice&GO apk for Android. APP per il cliente: Gestione semplice e veloce della Fattura Elettronica. Invoice&GO consente di richiedere una fattura elettronica anche quando l' impianto non è presidiato.L'utente. Download Invoice&GO Per la fatturazione elettronica mettiamo a disposizione di tutti i nostri Clienti Business la app invoice&GO e la app Auxilia. Scarica gratuitamente la app: dopo .

    Nome: invoice&go
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file:71.81 MB

    La tua valutazione per EndNote -. Stai commentando usando il tuo account WordPress. The Unarchiver Decompressione semplice e gratuita. Scarica gratuitamente un lettore di QR code sul tuo telefonino, lancia il programma, posiziona la tua fotocamera sul codice, automaticamente sarai indirizzato al nostro Blog.

    Anche dottorandi e ricercatori si ritrovano ogni giorno a combattere contro le difficoltà della pagina bianca e di immensi archivi da esplorare. I use it for my work, synchronised with mywebendnote and laptop. Il miglior sistema per scaricare programmi gratis è senza ombra di dubbio quello grztis rivolgersi ad appositi siti Internet specializzati nel proporre elenchi di programmi freeware o scaricabili a costo zero per determinati periodi di tempo promozionali. Opinioni utenti su EndNote Recensione.

    Di seguito le fasi principali delle procedure di importazione dati:. Stai commentando usando il tuo account Twitter.

    R8 carburanti | distributore Benzina Diesel GPL Vigonovo

    È la conclusione cui giunge il rapporto pubblicato in settimana dall Oxford Institute for Energy Studies Oies dal titolo Electric Vehicles and Electricity, che individua alcune aree di intervento per governi, istituzioni e regolatori per sbloccare il potenziale dell auto elettrica. L Oies ricorda che le reti di distribuzione in Europa di solito sono sottoutilizzate e che si potrebbero introdurre di segnali di prezzo che incoraggino i consumatori a ricaricare nei periodi di off-peak, ridisegnando inoltre il mercato dell energia per consentire la partecipazione attiva di fonti distribuite come gli accumuli in questo caso le batterie delle auto elettriche.

    Nello studio si riconosce infatti anche la capacità dell auto elettrica di fungere da strumento di flessibilità in sistemi sempre più legati alla produzione di energia rinnovabile, e quindi intermittente, in grado di immagazzinare e rilasciare energia elettrica al sistema a seconda delle necessità. Quanto agli aspetti fiscali, lo studio punta il dito contro le politiche fiscali che non contabilizzerebbero le esternalità negative dei combustibili fossili legate alle emissioni.

    L approccio ideale che viene definito all interno del paper dell Oies è quello tecnologicamente neutrale, unicamente riferito alle emissioni prodotte e non al mercato di destinazione o al tipo di energia utilizzato. Il concetto di neutralità tecnologica torna anche nei sistemi di incentivazione che i Governi hanno a disposizione per la promozione della mobilità elettrica. Tra quelli che operano dal lato della domanda ad esempio la Norvegia che portano ad una maggiore diffusione dell auto elettrica ma a costi molto elevati per le casse pubbliche, e quelli dal lato dell offerta ad esempio la California, con obblighi di immissione sul mercato di veicoli a zero emissioni , lo studio sembra preferire questa seconda tipologia pur non escludendo una loro combinazione in quanto ridurrebbe l onere per lo Stato e incentiverebbe la competizione e l innovazione tra le case automobilistiche.

    Invoice&GO – ICAD SISTEMI

    I vantaggi di questo approccio supply-side sarebbero maggiori, appunto, in un contesto di neutralità tecnologica. Un osservazione giunge anche per il settore della componentistica europea e per la concorrenza cinese. Non sfugge infatti che la Cina, attraverso l auto elettrica, potrebbe soppiantare un settore, come quello dell automotive, che in Europa ha raggiunto un livello di evoluzione tecnologica tale da non essere alla portata di aziende newcomer come quelle cinesi.

    Le tradizionali aziende produttrici di componenti puntano a proteggere il proprio mercato di riferimento, quello delle auto a combustione, contando su una lenta e armoniosa transizione verso le auto elettriche. Ma, avverte l Oies, la maggior parte delle aziende cinesi, che lavorano già sulla mobilità elettrica, non hanno nulla da perdere nell andare a tutta velocità verso le auto a batteria. E anche la speranza del settore petrolifero e della componentistica di mantenere un presidio del mercato con l avanzata dell ibrido potrebbe rivelarsi, conclude lo studio, solo pia illusione.

    Il risultato è un aumento delle emissioni medie di CO2 delle nuove auto vendute. I dati sono riportati focus Anfia sul mercato europeo.

    Un mix, quello alternativo italiano, in evoluzione e che segue il trend attuale europeo che vede l imporsi dell ibrido tradizionale. Sempre nel focus si legge: Gli obiettivi di decarbonizzazione dei trasporti al e i target emissivi proposti dalla Commissione Europea spingono il mercato dei veicoli verso l elettrificazione, nonostante il principio regolamentato basato sulla neutralità tecnologica Direttiva DAFI.

    Il calo della domanda di auto diesel determinerà un aumento dei costi produttivi, che renderanno meno profittevole produrre auto small con motorizzazione a gasolio, sulle quali peserà anche l applicazione del requisito di conformità RDE Real Driving Emissions più restrittivo. Le auto dei segmenti maggiori convergeranno su motori convenzionali o ibridi plug-in. In questo modo - rimarca il comunicato - sarà possibile generare un ciclo virtuoso di gestione delle risorse, taglio degli sprechi, riduzione delle emissioni inquinanti, creazione di nuovi posti di lavoro e sviluppo della ricerca scientifica in materia di carburanti green.

    Inoltre il contributo del biometano alla decarbonizzazione non si limita alla sola fase del soddisfacimento del consumo energetico. Il suo processo produttivo rende infatti disponibili una serie di altri prodotti, sottoprodotti come il digestato che utilizzato come materia organica ammendante, migliora la produttività del terreno agricolo e la sua capacità di trattenere gas climalteranti.

    Il primo progetto in cantiere verrà realizzato da Bonifiche Ferraresi, la più grande aziende agricola italiana, associata a Coldiretti. Snam, si legge nel comunicato, intende promuovere lo sviluppo e la diffusione di processi e tecnologie per la produzione di biometano in Italia e sostenere l economia circolare, oltre a mettere a disposizione la propria rete di trasporto e di impianti di distribuzione di gas naturale compresso e liquefatto per la mobilità sostenibile.

    La società ha ricevuto fino a oggi oltre manifestazioni di interesse all allacciamento di impianti di biometano alla propria rete di trasporto.

    Il Gse per parte sua condividerà con tutti gli interlocutori del settore energetico l expertise maturato in questi anni nella crescita delle fonti rinnovabili, svolgendo il ruolo di facilitatore ai fini dello sviluppo del biometano in un ottica di promozione della sostenibilità. Il Gse è pienamente consapevole - puntualizza la nota - della necessità di dare impulso al bio-. L obiettivo finale è quello di aggregare i soggetti della filiera, in modo da accelerare la transizione energetica nell ambito dei trasporti, consentendo a tutti gli operatori la possibilità di accedere ai servizi offerti dai diversi soggetti attivi nel campo del biometano e nel comparto agricolo.

    Le richieste di qualifica devono essere presentate esclusivamente per via telematica, mediante l applicazione informatica denominata biometano già in uso per le richieste di qualifica ai sensi del decreto 5 dicembre , accessibile attraverso l Area Clienti del Gse.

    Per poter accedere al portale biometano gli operatori, qualora non abbiano già operato precedentemente su altri portali del Gse, devono preliminarmente registrarsi nell Area Clienti, ricevere le credenziali necessarie all utilizzo degli applicativi informatici e sottoscrivere l applicativo biometano. Nell ottica di una semplificazione e del miglioramento dei servizi agli operatori è stata inoltre aggiornata la sezione del sito web del Gse Rinnovabili per i trasporti, che prevede la divisione in servizi per il produttore di biometano, il produttore di altri biocarburanti avanzati, il soggetto obbligato e gli ulteriori adempimenti in termini di monitoraggio delle emissioni di CO2 nei trasporti.

    Il termine per la presentazione delle domande slitta dal 15 giugno al 2 luglio. Un investimento da milioni di dollari per il che va ad aggiungersi ai precedenti investimenti di milioni nel e 90 nel Siamo fermamente convinti che ulteriori investimenti nella nostra flotta a gas naturale siano un elemento chiave per aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi a lungo termine per la riduzione delle emissioni di CO2, ha affermato Carlton Rose, responsabile manutenzione e ingegneria della flotta globale UPS.

    Abbiamo dimostrato l efficacia dei veicoli a gas naturale nel utilizzando l equivalente di milioni di litri. L anno scorso UPS ha utilizzato l equivalente di 68 milioni di litri di biometano. Il ministro dell ambiente Michael Gove lo scorso anno aveva garantito lo stop alle vendite nel di tutte le auto a benzina e diesel e di gran parte di quelle ibride, in particolare quelle che ancora si basano su tecnologie tradizionali. Secondo quanto ricostruito dal Financial Times, Gove avrebbe incontrato resistenze dell equivalente ministro dello Sviluppo economico di Sua Maestà, Greg Clark, preoccupato dalle conseguenze di tale misura sul settore automotive nazionale.

    L inquinamento dell aria non è un problema isolato, è una crisi sanitaria nazionale, ha detto il sindaco di Londra. L aria sporca del nostro Paese accorcia le vite, danneggia i polmoni e ha un effetto grave sul sistema sanitario nazionale. ICAD Sistemi presenta la sua soluzione ICAD Sistemi ha lanciato sul mercato la nuova piattaforma di fatturazione elettronica basata su tre punti di forza: semplicità, rapidità e completezza di offerta.

    Abbiamo inizialmente valutato se comprare una soluzione da integrare nella nostra piattaforma di gestione delle carte di pagamento o svilupparne una nostra. Il dubbio è durato poco e quasi subi-to abbiamo deciso per questa seconda ipotesi, proprio per poter gestire nei dettagli la soluzione e la sua evoluzione, mantenendola in linea con la nostra strategia di semplificazione degli stru-menti per i nostri clienti.

    Guarda questo: SCARICA MIRC DA

    Come noto l obbligo decorre dal 1 luglio del se la fattura viene richiesta al gestore per l acquisto di carburante per autotrazione negli impianti stradali di distribu-zione. Tale obbligo è stato introdotto nella legge di bilancio insieme alla eliminazione conte-stuale della carta carburante, avendo stabilito che le spese per il rifornimento di carburante sa-ranno deducibili solo se effettuate con pagamento in moneta elettronica.

    La fattura elettronica dal 1 di luglio diventa l unico do-cumento fiscale valido ad attestare l avvenuta cessione di benzina o gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori.

    Questo significa che non saranno ammessi documenti emessi con modalità diverse.

    Invoice&GO

    Dunque nei tempi stretti imposti dagli obblighi di legge, abbiamo voluto realizzare una soluzione semplice e veloce da utilizzare, che potesse aiutare i nostri clienti a minimizzare gli impatti sulle loro attività lavorative. Sul mercato vengono proposte diverse soluzioni sia dai produttori di automazione che da operatori informatici che si stanno affacciando al settore di distribuzione del carburante.

    In particolare cosa contraddistingue la vostra proposta? Tre elementi: semplicità, rapidità e completezza di offerta. La soluzione è pensata per semplificare al massimo le operazioni al gestore e si basa su di una APP gratuita per i clienti che effettuano il rifornimento ed una APP gestore a pagamento che, una volta popolata con la sua anagrafica, necessita solo dell inserimento dell importo e di un click sulla APP per l invio.

    Il cliente invece sarà riconosciuto dal QR code assegnatogli dall APP che sarà letto dal cellulare del gestore. Dunque l attività richiesta la gestore è estremamente veloce. Il processo di fatturazione elettronica semplificato che abbiamo realizzato consentirà al gestore di essere focalizzato sulle sue ope-razioni di vendita e rifornimento e di non perdere tempo dietro alle singole fatturazioni.

    La nostra soluzione nasce dall esperienza di ICAD Sistemi nello specifico settore, conoscendo dunque le necessità dei gestori e dei proprietari degli impianti e andrà a completare la nostra offerta per la raccolta dati e la gestione delle carte di pagamento e dei buoni di carburante. A cosa si riferisce invece la completezza di offerta che ha menzionato?

    Si riferisce al fatto che ICAD Sistemi offre al gestore non solo l emissione ma anche il servizio di conservazione delle fatture elettroniche attive e passive secondo le nuove disposizioni di legge. Il servizio proposto da ICAD Sistemi permette la registrazione del rifornimento, l emissione della fattura elettronica, la firma digitale dei documenti fiscali emessi, la spedizione allo SdI Sistema di Interscam 15 Inserzione pubblicitaria segue.

    Si tratta di una soluzione completa in termini di offerta ma anche di realizzazione, in quanto non necessita di integrazioni o di sviluppi software da parte dei produttori di automazione quindi è utilizzabile su tutti i punti vendita, indi-pendentemente dalla tipologia delle attrezzature di piazzale e non richiede l installazione di speci-fici software su tali attrezzature.

    Questo è un punto molto importante che non comporta attività di installazione sugli impianti, non ha vincoli di coordinamento con altri fornitori o con le loro attrezzature quindi è facile da attivare e non è condizionata dalle evoluzioni di tali attrezzature. Ma secondo lei perché tanti operatori informatici si stanno proponendo sul mercato di distribuzione del carburante?

    Quindi oltre ad estendere il proprio segmento di mercato ritengo che questo mercato rappresenti un banco di prova per i produttori di soluzioni gestionali informatiche in previsione dell estensione dell obbligo della fatturazione elettronica a tutte le partite IVA a partire dal 01 gennaio Ritornando alla vostra applicazione, ci ha colpito il fatto della semplicità.

    Come verranno riconosciuti i clienti? I clienti occasionali potranno essere gestiti anche fornendo la propria partita IVA al gestore, che in questo caso dovrà inserirla sulla propria APP quindi con un processo leggermente più lungo. Le App per il gestore e per i clienti sono compatibili con tutti i cellulari e poi avete sviluppato anche un portale web specifico?

    Abbiamo inoltre sviluppato un Portale Web su cui il gestore del Punto Vendita avrà la possibilità di trattare i suoi documenti fiscali fatture attive, note di credito, ecc. Che cosa deve fare l utente finale che debba fare rifornimento e voglia chiedere la fattura elettronica? Rispetto alla situazione attuale in cui non era possibile utilizzare la carta carburante la situazione è migliorativa.

    Il cliente inserirà nella APP, dopo aver inquadrato il QR code identificativo dell impianto, i dati dell erogazione o il numero di scontrino in questo modo il gestore potrà poi identificare il rifornimento ed attivare l emissione della fattura elettronica. Avete pensato ad una soluzione integrata con il software delle colonnine self service? Si ci abbiamo pensato, potrà essere una delle possibili nuove implementazioni della nostra soluzione.

    D altra parte il 01 luglio è molto vicino e volevamo minimizzare per quanto possibile il rischio di ritardi legati a piattaforme molto articolate ed avere una soluzione che non dipendesse dai singoli brand di compagnia, e dallo sviluppo software dei produttori di colonnine self service.

    Non avete timore che la nuova applicazione porti via del business alle vostre applicazione della carte di pagamento e di fidelizzazione? Assolutamente no, probabilmente questo nuovo obbligo spingerà il mercato verso una maggiore adozione delle carte di pagamento a fine mese.

    Noi consideriamo il servizio per la fattura elettro-nica complementare a quello della gestione delle nostre carte di fedeltà, buoni elettronici o della carte flotta come la DKV, la UTA o la EuroWag, quindi rientra nella nostra missione di una solu-zione completa per ogni segmento di clientela. Noi puntiamo a fornire delle soluzioni per tranquil-lizzare i nostri clienti che oggi sembrano preoccupati dalla fatturazione elettronica e dato che la dobbiamo comunque implementare vorremmo anche aiutare i clienti ad evidenziarne i vantaggi.

    Alla fine rappresenta un passo importante verso la dematerializzazione dei documenti cartacei e un archiviazione e conservazione più strutturata. Per ogni pro dotto è indicata una forchetta di quotazioni medie, praticate dalle compagnie petrolifere ai rivenditori al netto di Iva per pa gamenti a 30 giorni, con l indicazione delle relative variazioni rispetto alla rilevazione precedente e delle punte minime e massime. Andamento del mercato 17 Seconda giornata di rialzi dei prezzi d acquisto.

    Questa mattina la benzina ha incamerato 4 euro per mille litri, i gasoli e il denso Btz 2. Domani la benzina cederà 4 euro, i gasoli nazionale e agricolo 2, il risca 1, mentre il denso Btz ne prenderà 2. Salvo per quelle compagnie che hanno applicato ai rivenditori la chiusura di ieri pomeriggio già in data odierna. Sul Cif Med del 20 giugno, convertito in euro al cambio di 1, dollari, la benzina si è attestata a ,16 euro per mille litri, il diesel 10ppm a ,76, il gasolio 0,1 a ,03 e il denso Btz a ,20 euro per mille chili.

    Il prezzo medio Siva del gasolio autotrazione è di euro al Nord, di al Centro e di al Sud e Isole. Il prezzo medio Siva del gasolio agricolo è di euro al Nord, di al Centro e di al Sud e Isole. Sul fronte approvvigionamenti un incidente sulla tangenziale da Mestre a Venezia ha causato difficoltà per raggiungere il deposito Petroven.

    Sempre a Petroven oggi pomeriggio è in programma assembla sindacale. Per la rete e l extra-rete si carica fino alle 14, con l ultimo ingresso alle Le caricazioni riprenderanno alle Alle termineranno le caricazioni di bunker. Dove va la rete dei Carburanti? Senato della Repubblica Commissioni riunite Lavori pubblici e Industria Audizione informale nell'ambito dell'esame dell'atto del Governo n.

    Piani Urbani Mobilità Sostenibile in Italia Il decreto recante: l individuazione delle linee guida per i piani urbani di mobilità sostenibile ai sensi dell articolo 3, comma 7, del decreto legislativo.

    Audizione X Commissione Senato Indagine conoscitiva sui prezzi dell'energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese 10 ottobre Valorizzazione delle.

    Lo stato di fatto e le azioni programmate per la mobilità elettrica Ing. Sulle dichiarazioni sullo sciopero non ci è ancora nulla sulle agenzie. Rubrica: Convegno.

    Roma pag. Ti consigliamo di compilare tutti i dati del veicolo. Se non lo avete già fatto, affrettatevi a riscattare i pin delle nuove tessere, altrimenti non potrete più fare rifornimento. Per maggiori informazioni consultate il nostro sito: Pagina dedicata. Home Servizi Fatturazione semplice. La fattura elettronica in pochi secondi. Lista impianti abilitati. Alto adige. Sign Up for Free. Discover More After Free Registration! Featured Feature placements are determined by the app stores and help users to discover new and popular apps.

    Knowing when and where an app is being Featured can explain a sudden boost in popularity and downloads. App Annie tracks all the different Feature placements for any app, day, country, category and device. Sign up to see feature placements for millions of apps. No keywords has been found App Store Optimization What words do people use when trying to find an app? The right keywords can help an app to get discovered more often, and increase downloads and revenue.

    App Annie tracks millions of keywords so you can get more downloads for your app, and understand what keywords your competitors are using. Più partite iva.