Skip to content

OKOME.US

Okome Scarica

MELODY MAKER SCARICARE


    Contents
  1. Song Maker
  2. MP3 Taglio Melody Maker
  3. Il test di Magix Melody Maker
  4. scarica mp3 di mind of a stoner // okome.us

Music Maker è e resta gratuito: per il massimo divertimento nel registrare, produrre e condividere la tua musica. Re: The kooks melody maker scaricare. Scarica opera sul telefono samsung Scarica ahern cecilia txt formato libero. Odessa tutte le canzoni torrent. Kooks melody maker scaricare. I driver per la scheda video nvidia ti I love you baby frank mp3. Scaricare canzone the kooks melody maker. Società indomita mostro scaricare. La canzone regina di bellezza syutkin scaricare. Download MP3 Taglio Melody Maker apk for Android. Modifica e taglio mp3, fare suoneria fade-in,fade-out,aumentare il suo volume.

Nome: melody maker
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file:39.65 Megabytes

Melody Maker è un software completamente nuovo della prolifica Magix, dedicato alla creazione di suonerie per cellulari. I cellulari nel nostro paese hanno avuto una diffusione da record, e sono sempre di più gli utenti che vogliono personalizzare il proprio telefonino. Nonostante i continui miglioramenti nelle funzionalità multimediali, la funzione principale di un cellulare è sempre telefonare, la personalizzazione più richiesta è certamente quella delle suonerie.

Tanto che è nato un ricco mercato in cui, purtroppo, gli utenti si trovano spesso a pagare cifre spropositate per scaricare poche note nei propri telefonini, quando non cadono vittima di siti dal dubbio contenuto carichi di dialer, adware e spyware. Sarebbe certamente un'ottima cosa poter invece creare gratuitamente ed in massima sicurezza le proprie suonerie utilizzando i CD musicali già in nostro possesso, ed è proprio questa la promessa di Magix con Melody Maker.

Diversi formati, differente qualità Le suonerie per cellulari non seguono uno standard unico. Le potenzialità dei telefonini sono molto varie: alcuni possono riprodurre solo suonerie monofoniche, altri supportano suonerie polifoniche in formati proprietari, altri riproducono direttamente file MIDI ma con numero massimo di strumenti variabile, altri infine possono riprodurre le canzoni originali con tanto di voce del nostro cantante preferito, ma con qualità variabile ed in formati diversi: AMR, SMAF, WAV o MP3.

Una lista completa dei cellulari supportati è disponibile a questo indirizzo. Gli altri cellulari, anche quelli che supportano il MIDI, possono riprodurre brani monofonici o polifonici ma solo con i suoni interni, mentre i Real Music possono riprodurre i brani originali campionati. Il formato di miglior qualità è l' MP3 : i cellulari che lo supportano solitamente non solo lo usano come suoneria, ma possono anche riprodurre i brani tramite auricolari stereo, trasformandosi in lettori MP3.

Visualizza nell'arrangiamento le posizioni degli accordi del tuo brano preferito in tempo reale! Song Maker Mediante il Song Maker si possono creare con molta rapidit nuovi arrangiamenti e completare quelli gi presenti, servendosi della funzione di automazione dei passaggi pi impegnativi, come per esempio la scelta di un campione e la necessaria combinazione. Il Song Maker assume le funzioni di arrangiamento di parti complete, come per esempio, Intro e Refrain.

Non necessario fare tutto da s - qui ci si affida al Song Maker, per poi selezionare le proposte che pi si addicono al brano. Questi plugin - effetti audio o sintetizzatori di altri produttori - sono in grado di moltiplicare le possibilit di applicazione di MAGIX Music Maker Mixer con supporto DirectX e VST MAGIX Music Maker offre un mixer professionale in tempo reale con rack effetti, due insert effetti per canale e due canali effetti AUX, pi due insert specifici per effetti master per il bouncing delle tracce del tuo arrangiamento.

Con questo potrai elaborare la tua musica mentre sei in giro, creare le tue suonerie personali e inviarle ai tuoi amici. Avvia linstallazione con un doppio click sul file e segui le istruzioni.

Esportazione suoneria Trasforma in un attimo i tuoi brani o favolosi effetti sonori in suonerie. Applicazioni aggiuntive della versione deLuxe Effetti audio aggiuntivi La versione deluxe offre pi effetti: "Elastic Audio" per un pieno controllo delle parti cantate.

Per adattare automaticamente al meglio i voice sample o le melodie da te registrate. Sintetizzatori aggiuntivi La versione deluxe offre pi sintetizzatori: "Sampler", per sperimentare nuove sonorit con la biblioteca dei sample o con elementi sonori da te creati.

Con generatore di melodia e ritmo integrato. Introduzione "LiviD", il nostro "piccolo batterista virtuale", per creare tracce di percussioni acustiche realistiche. Bastano solo poche indicazioni e "LiviD" suoner una completa traccia di batteria con intro, strofe, refrain, fill-in ecc. I fantastici drum sample stereo, eseguiti da veri professionisti, e la funzione "Humanize" regolabile senza scatti provvedono a fornire una sensazione di batteria realistica e un sound perfetto.

MAGIX Revolta un sintetizzatore sul modello dei sintetizzatori hardware analogici, con cui possibile creare bassi autentici e rumori da fantascienza.

Registrazione video MAGIX Music Maker deluxe offre in aggiunta alla registrazione audio anche una funzione di registrazione per video da fonti analogiche - per creare i propri videoclip. La funzione inclusa chiamata Mastering da il tocco finale ai tuoi pezzi gi mixati con lEqualizzatore parametrico MultiMax e Stereo Enhancers. MAGIX Music Maker deLuxe lunica applicazione nella sua fascia di prezzo a offrire una qualit audio a 24 bit per elaborazioni e mastering di livello professionale.

Il vero 5. Questo il formato favorito per l'home cinema supportato per l'importazione, l'elaborazione e l'esportazione. Con 5. L'arrangiamento completato pu essere esportato anche nel nuovo formato MP3 Surround dell'Istituto Frounhofer, gli inventori del formato MP3. In questo modo puoi archiviare intere biblioteche musicali direttamente dal programma sul disco e creare cos nuovamente spazio libero sul tuo disco fisso.

Qui puoi posizionare i marker di traccia www. Introduzione necessari e masterizzare i tuoi brani direttamente come CD audio. La grande interfaccia con le tracce orizzontali l'Arranger. Qui puoi eseguire tutti i posizionamenti e le elaborazioni degli oggetti multimediali.

Nella parte inferiore dell'interfaccia del programma si trova il Media Pool. Qui possibile caricare file multimediali in formati differenti tenendo premuto il tasto sinistro del mouse o con doppio click. Il Media Pool funziona in modo simile a Windows-Explorer, con alcune funzioni aggiuntive. All'interno del Media Pool puoi trovare nella categoria "I miei progetti" www. Tutorial alcuni brani demo. Clicca due volte su un brano demo e osserva le singole tracce del brano nell'Arranger: mettendo insieme vari oggetti possibile creare una canzone completa in MAGIX Music Maker Clicca sulla barra di scorrimento verticale sulla parte destra dello schermo e trascinala verso il basso per visualizzare tutte le tracce.

Clicca con il mouse su "Play" o premi la barra spaziatrice sulla tua tastiera per avviare il brano demo. Una linea rossa verticale - il cursore di riproduzione - attraversa lo schermo e si sente la musica dagli altoparlanti. Nota: se non senti nessuna musica, controlla nella finestra setup tasto Y se attivata la giusta scheda audio per la riproduzione. Ovviamente l'uscita della scheda audio deve anche essere collegata con gli altoparlanti.

Song Maker Per creare in modo rapido un primo arrangiamento la soluzione migliore quella di far lavorare il Song Maker ed ascoltare poi il risultato. Apri un nuovo arrangiamento vuoto scegliendo nel menu "File" l'opzione "Nuovo arrangiamento". In questo modo viene aperto un nuovo arrangiamento con 16 tracce vuote. Il Song Maker crea automaticamente degli arrangiamenti dai file musicali inclusi. Attiva il Song Maker con il pulsante "1 Click" nella parte superiore dell'interfaccia del programma.

Scegli uno stile musicale. Disattiva nella casella di selezione gli strumenti che non desideri. Tutorial utilizzato per ampliare singoli sample o intere parti di brani oppure per creare ad esempio una base ritmica con basso e batteria. Una base del genere potrebbe poi essere trasformata in un arrangiamento multimediale pi complesso completo di file audio e video. Anteprima audio e caricamento di file audio Nel prossimo passaggio puoi caricare tu stesso dei file audio nell'Arranger per posizionarli ed elaborarli.

Crea un nuovo arrangiamento vuoto. Per farlo clicca su "File" e scegli l'opzione "Nuovo arrangiamento". Clicca adesso nel Media Pool su "Suoni e video". Sul lato sinistro del Media Pool vengono visualizzate diverse categorie.

Clicca su una categoria per accedere ad una sottodirectory. Qui puoi selezionare dei suoni ed ascoltarli in anteprima. Alcuni strumenti sono ordinati per tonalit. Clicca una volta su una voce. Il suono verr riprodotto automaticamente. In questo modo possibile avere un anteprima audio di qualsiasi file. Con i pulsanti di direzione della tua tastiera puoi selezionare le differenti tonalit. Altri strumenti, come ad esempio la batteria, non sono ordinati per tonalit.

Questi sono contrassegnati dal simbolo di un altoparlante, che indica i file WAV "ordinari". Per caricare un file nell'Arranger premi il tasto Invio.

In alternativa puoi anche trascinare il file dalla tabella su una traccia dell'Arranger tenendo premuto il tasto sinistro del mouse. Quando viene rilasciato il tasto del mouse il file compare come oggetto audio nella posizione desiderata. Tutorial Posizionamento di oggetti audio Ogni oggetto pu essere spostato liberamente nell'Arranger con il mouse, sia orizzontalmente su una traccia sia verticalmente tra le tracce.

Aggiungi nuovi strumenti al tuo primo brano nell'Arranger. Prendi ad esempio un campione di batteria e trascinalo, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, sotto l'oggetto in una delle tracce sottostanti. In questo modo puoi trasportare nell'Arranger quanti file vuoi da qualsiasi directory e posizionarli a piacimento sulle tracce. Riproduci nel frattempo l'arrangiamento in fase di creazione.

Fai attenzione ai due marker nella linea delle battute in alto - questi indicano l'inizio e la fine dell'area che viene riprodotta. Tenendo premuto il tasto sinistro del mouse puoi spostare a piacimento i marker sulla linea delle battute, per modificare l'area di riproduzione. Consiglio: il cursore di riproduzione pu anche essere spostato indipendentemente dal marker di inizio a sinistra, cliccando sulla sezione inferiore della linea delle battute.

Per caricare nuovi campioni nell'Arranger non necessario interrompere la riproduzione. MAGIX Music Maker dotato di una funzione "Smart Preview": puoi ascoltare contemporaneamente le anteprime dei nuovi sample nel Media Pool - questi rimangono sempre in sincronia con il brano nell'Arranger. Questa funzione facilita notevolmente la ricerca di sample adatti al brano in fase di creazione. Aggiungi video e sintetizzatore Nel prossimo passaggio puoi aggiungere un altro video.

Accedi alla directory video nel Media Pool e seleziona un file video. Sul www. Tutorial videomonitor in basso a destra verr visualizzata un'anteprima del file video selezionato. Quando avrai trovato un video adatto al tuo progetto, trascinalo come hai fatto in precedenza con i file audio - tenendo premuto il tasto sinistro del mouse su una traccia a piacimento.

Per aprire la directory con i sintetizzatori software di MAGIX Music Maker , devi prima accedere alla sezione del manager file del Media Pool e poi aprire la cartella dei sintetizzatori. Ogni sintetizzatore, come anche qualsiasi altro file, pu essere trascinato sulle tracce dell'arrangiamento tenendo premuto il tasto sinistro del mouse.

Durante quest'operazione si apre la console di comando, con la quale viene programmato il sintetizzatore. Elaborazione oggetti Per avere un'idea della modalit di lavoro basata sull'oggetto di MAGIX Music Maker necessario osservare da vicino gli "oggetti" sulle tracce dell'Arranger. Tutti gli oggetti possono essere accorciati o allungati posizionando il mouse ad uno degli angoli inferiori dell'oggetto, finch il cursore non diventa un simbolo con una doppia freccia.

In questo modo puoi allungare o comprimere l'oggetto fino a raggiungere la lunghezza desiderata. Cos da dei brevi sample di batteria puoi creare intere basi ritmiche. Ai due angoli superiori dell'oggetto si trovano due regolatori , che servono per creare dissolvenze in entrata e in uscita.

Per visualizzare questi regolatori devi prima attivare la modalit Expert cliccando sull'apposito tasto. Con il regolatore in alto al centro puoi regolare il volume negli oggetti audio e la luminosit negli oggetti video. Tutorial scegli nel menu "Modifica" l'opzione "Suddividi oggetti". L'oggetto selezionato viene tagliato al punto del cursore di riproduzione. Ancor pi veloce la speciale modalit mouse taglio.

Cliccando col tasto destro su un oggetto si apre il menu contestuale, che contiene le opzioni disponibili per il tale oggetto. Effetti Prenditi del tempo per sperimentare gli effetti. Nel menu contestuale puoi selezionare gli effetti per gli oggetti. Durante quest'operazione si aprono i moduli degli effetti, tramite i quali ogni effetto pu essere impostato con precisione.

Gli effetti possono anche essere trascinati sugli oggetti tenendo premuto il tasto sinistro del mouse. Apri nel Media Pool la directory "Effetti audio e video" e sperimenta in sequenza gli effetti elencati. Come per tutti gli altri elementi nel Media Pool, anche per gli effetti viene sempre fornita un'anteprima.

Se un effetto ti piace e desideri utilizzarlo per un oggetto nell'arrangiamento, trascinalo semplicemente sull'oggetto in questione nell'Arranger tenendo premuto il tasto sinistro del mouse. Nel caso di effetti video il funzionamento lo stesso. Qui deve essere caricato in precedenza un file video dal Media Pool.

Molti effetti video sono effetti di mixaggio che uniscono due filmati diversi. La regola generale : il video sulla traccia inferiore serve a creare lo sfondo, mentre il video sulla traccia soprastante crea il primo piano. Tutorial Esporta arrangiamento Lo scopo di tutti gli arrangiamenti ed elaborazioni normalmente un file audio o video "ufficiale". Per esportare il tuo arrangiamento clicca su "File" e scegli l'opzione "Esporta arrangiamento".

In seguito puoi scegliere un formato di esportazione. L'arrangiamento viene quindi esportato nel formato selezionato. Nota: i calcoli dell'esportazione sono indipendenti dalla performance di riproduzione.

Se la riproduzione sul computer salta a causa dei troppi video ed effetti complessi, il file di esportazione viene comunque creato correttamente. A questo proposito consigliabile, nel caso di un sovraccarico del computer, trasferire su un unico file i passaggi gi ultimati degli arrangiamenti pi complessi tramite esportazione o con la funzione Mixdown, in modo da liberare la memoria e le tracce. Un file del genere pu in seguito essere caricato nuovamente nell'arrangiamento ed elaborato ulteriormente insieme alle altre parti.

Il file WAV cos creato pu essere masterizzato come CD audio con un qualsiasi programma di masterizzazione. Consiglio: nella versione deluxe hai a disposizione uno strumento di CD mastering integrato e un programma di masterizzazione. Questa barra ti mette a disposizione tutte le pi importanti funzioni di elaborazione.

Qui si trovano i tasti per l'elaborazione rapida. Qu trovi tutte le diverse modalit di funzionamento del mouse. Qui possibile disattivare il volume di intere tracce "Mute" o riprodurle separatamente "Solo". Con i tasti FX puoi applicare gli effetti della traccia. Puoi collocare su qualsiasi traccia tutto il materiale multimediale che preferisci.

La barra di scorrimento inferiore pu essere utilizzata per regolare l'intensit dello zoom. Tutti i file presenti qui possono essere trascinati nella traccia di elaborazione. Arranger 8 Videomonitor Qui vengono visualizzate le anteprime dei file grafici e video selezionati nel Media Pool, cosi come il materiale immagine durante la riproduzione dell'arrangiamento. In pi possibile visualizzare nel Videomonitor, una panoramica di tutto l'arrangiamento o il Peakmeter.

Arranger Tracce Tracks La schermata dellarranger si divide in tracce, su cui si posiziona e si elabora il materiale multimediale.

Altre tracce si possono aggiungere in qualsiasi momento selezionando semplicemente lopzione Aggiungi traccia nel menu modifica. Teoricamente si pu posizionare qualsiasi tipo di oggetto su tutte le tracce. Si possono posizionare anche oggetti multipli allinterno delle tracce, per esempio dei video con oggetti MIDI e audio. Se la traccia nellarranger non abbastanza lunga, potete estenderla con il pulsante meno - in basso a destra sulla tastiera. Comunque, le dimensioni dellarrangiamento si regolano automaticamente se gli oggetti vengono spinti oltre il margine destro o se sono aggiunti nuovi oggetti.

Allinizio di ogni traccia trovate un riquadro in cui possibile attivare www. Simboli per trackbox e strumenti Tutte le caselle traccia contengono un campo per le icone degli strumenti. Se trascini un sample di MAGIX Soundpool su una traccia vuota viene visualizzata automaticamente un'icona corrispondente, ma puoi anche cambiare l'icona cliccandoci sopra e cercando un'altra.

Ogni traccia pu essere resa muta con il comando "Mute" o riprodotta in assolo con il comando "Solo". Accanto ai simboli si trova un peakmeter. Ci ti consente di controllare il volume della traccia e verificare se la traccia genera dell'audio.

In alto accanto al numero della traccia si trova il campo Nome traccia.

Con un doppio click su questo campo puoi rinominare la traccia. La piccola freccia accanto al nome della traccia apre un menu, con il quale puoi caricare uno strumento software Plugin VSTi nella traccia.

Questo verr poi utilizzato da tutti gli oggetti MIDI di questa traccia. Arranger Con un semplice click la traccia viene impostata nella modalit di registrazione audio. Inoltre viene attivato il Monitoring, cio durante la riproduzione ascolti il segnale di entrata della tua scheda audio.

Il materiale audio registrato viene inserito in questa traccia. Se nella traccia gi presente un oggetto viene utilizzata la prossima traccia vuota.

Con un altro click sul pulsante imposti la traccia nella modalit di registrazione MIDI. Qui puoi aprire il menu degli effetti traccia. All'interno trovi le preimpostazioni per gli effetti traccia vedi pagina , suddivise per genere di strumento. Zoom La funzione zoom out superiore imposta il numero delle tracce visibili nella finestra, cio nella visualizzazione verticale.

Per arrangiamenti pi estesi si consiglia di espandere verticalmente la visualizzazione zoom per elaborare una traccia o un oggetto particolare lavorando su grandi dimensioni.

La funzione di zoom inferiore imposta la sezione visibile dellarrangiamento in rapporto allasse della durata orizzontale. Le dimensioni dello slider dello zoom inferiore indicano quale parte dellarrangiamento visualizzata attualmente. La visualizzazione completa riempie tutti gli elementi grafici della barra e si attiva cliccando due volte sullo slider. Se avvicini il mouse al margine dello slider inferiore, il cursore si trasforma in un simbolo di allungamento con cui puoi prendere lo slider e comprimerlo oppure espanderlo.

Alcuni livelli di zoom si possono selezionare cliccando con il tasto destro del mouse sullo slider orizzontale sopra il menu contestuale. Queste funzioni possono essere eseguite senza bisogno di cliccare, spostando il mouse sulle barre di scroll o sui tasti di zoom e facendo quindi scorrere la rotella del mouse. Schermo video possibile modificare le dimensioni del videomonitor e spostarlo all'interno dello schermo.

Per impostare le dimensioni clicca col tasto destro del mouse sul videomonitor e scegli dal menu contestuale la grandezza desiderata oppure definiscila tu stesso "definita dall'utente". Considera che pi grande il video monitor e maggior la richiesta di calcolo. Per staccare il videomonitor dallArranger e dal Media Pool, disattiva il layout standard nella finestra del menu.

Potrai quindi posizionare il videomonitor liberamente sullo schermo. Puoi inoltre ingrandire a schermo intero il videomonitor cliccando due volte su di esso o premendo Alt-Invio. Per uscire dalla modalit schermo intero, premi Esc. Inoltre nel menu contestuale possibile far visualizzare nel videomonitor un grande display temporale. Con "Mostra tempo di riproduzione" visualizzi la posizione attuale del marker di riproduzione sul videomonitor, il colore di primo piano, quello di sfondo e la trasparenza sono impostabili.

Indicatori Il videomonitor pu essere trasformato in un analizzatore che mostra il suono in forma grafica.. Arranger Panoramica Nella modalit panoramica puoi visualizzare lintero arrangiamento, mantenendo comunque la possibilit di accedere alloggetto prescelto in una frazione di secondo: puoi zoomare direttamente sul videomonitor o spostarti allinterno del clip visualizzato nellArranger.

Raster Lespansione ai lati dellarrangiamento viene rappresentata attraverso il flusso verticale delle tracce. Per poter distinguere il flusso, trovate in alto sopra la prima traccia una linea della misura o misura. Le unit per la misura si possono impostare in Propriet dellarrangiamento nel menu file, per esempio si pu scegliere tra campioni, SMPTE, Millesecondi o unit misura. Inoltre, lo schermo dellarranger posizionato sotto una griglia. Attraverso la griglia si pu stabilire che gli oggetti si attivino solo in determinati punti, assicurando in questo modo la precisione della misura.

Il Controllo di trasporto si pu utilizzare per cambiare lo spazio tra i punti della griglia o per disattivare completamente la griglia. Tempo Qui viene indicato il tempo del brano in BPM battute per minuto. La velocit dellarrangiamento viene determinata automaticamente in funzione del primo campione utilizzato. Clicca sulla piccola freccia per visualizzare il controller automatico del tempo. Puoi utilizzarlo per modificare il tempo master, anche durante la riproduzione. Gli oggetti contenuti nellarrangiamento si modificano mediante il timestretching.

Cliccando su Tap apri la finestra di dialogo nella quale puoi "battere" il tempo. Clicca sul pulsante al tempo desiderato oppure premi il tasto T: il tempo verr misurato e riportato nella finestra di dialogo. Premendo OK puoi confermare il tempo. Arranger Selezione della riproduzione: Indicatori di inizio e di fine Nellarea superiore della timeline ci sono due indicatori che delimitano larea di riproduzione, che pu essere riprodotta in loop ripetutamente allinfinito.

La lunghezza dellarea di riproduzione indicata in blu. Il numero prima del punto indica il numero delle misure, quello seguente indica il numero di frammenti corrispondenti alla griglia selezionata: per esempio, 3.

Cliccando due volte sullarea di riproduzione puoi impostarla in modo che copra lintero arrangiamento; cliccando nuovamente due volte puoi estenderla dallinizio dellarrangiamento allultimo oggetto.

Lindicatore di fine a destra si sposta sempre insieme allindicatore di inizio: ci significa che la lunghezza dellarea di riproduzione in loop rimane costante quando sposti lindicatore di inizio. Perci, sposta sempre per primo lindicatore di inizio, passando poi a quello di fine.

Gli indicatori di inizio e di fine possono essere spostati in vari modi, mediante il mouse. Puoi spostarli in qualsiasi posizione con il drag and drop, oppure direttamente cliccando con il mouse: cliccando con il tasto sinistro del mouse sulla timeline puoi spostare lindicatore di inizio, cliccando con il tasto destro puoi spostare lindicatore di fine.

Con la tastiera ancora pi facile: i tasti freccia spostano larea di riproduzione in avanti o allindietro di intervalli pari alla lunghezza totale dellarea di riproduzione. Tenendo premuto anche "Ctrl" puoi spostare larea di riproduzione di intervalli pari a un quarto della sua lunghezza.

Arranger di riproduzione di una misura. Puoi usare questa funzione anche per dare rapidamente allarea di riproduzione una lunghezza in misure pi regolare. Quando sposti larea di riproduzione durante la riproduzione, larea "vecchia" viene riprodotta fino alla fine e quindi trasformata in quella "nuova". In questo modo puoi remixare i tuoi brani in tempo reale con la tastiera! Nota: Se non possibile spostare ulteriormente lindicatore di inizio verso destra cliccando con il tasto sinistro del mouse o con la tastiera, significa che lindicatore di fine ha gi raggiunto il termine dellarrangiamento.

In questo caso bisogna spostare lindicatore di inizio trascinandolo con il mouse o spostare lindicatore di fine verso sinistra prima di spostare quello di inizio. Posizionamento del cursore di riproduzione Il cursore di riproduzione pu essere spostato indipendentemente dallindicatore di inizio.

Song Maker

Durante la riproduzione dellarrangiamento, quando il cursore di riproduzione raggiunge lindicatore di fine, la riproduzione prosegue dallindicatore di inizio.

Se il cursore di riproduzione stato disposto a destra dell'intervallo selezionato, larrangiamento viene riprodotto fino alla fine e l'intervallo selezionato viene riprodotto in loop. Arranger Controllo di trasporto funzioni di riproduzione Con le funzioni di riproduzione del controllo di trasporto possibile controllare l'andamento della riproduzione dell'arrangiamento con il mouse. Consiglio: usa la barra spaziatrice della tastiera del computer per avviare ed interrompere la riproduzione ancora pi velocemente!

In fondo al manuale puoi trovare un elenco dei comandi veloci. All'inizio: con questo tasto il marker di inizio viene fissato all'inizio dell'area di riproduzione. Cliccando nuovamente su "All'inizio" il marker di inizio e l'area di riproduzione verranno spostati insieme all'inizio dell'arrangiamento. Rewind: con questo comando puoi tornare indietro velocemente nell'arrangiamento.

Questo significa che il marker di inizio viene riportato indietro nella timeline. Stop: questo comando termina la riproduzione. Il cursore di riproduzione viene riportato alla sua posizione iniziale. Cliccando nuovamente sul pulsante la riproduzione si ferma sulla posizione corrente del cursore di riproduzione Pausa. FastForward: con questo comando puoi andare avanti velocemente nell'arrangiamento. Questo significa che il cursore di riproduzione viene portato in avanti nella timeline.

Registrazione: con questo comando viene aperta la finestra dei parametri di registrazione, in cui vengono eseguite tutte le impostazioni per la registrazione audio.

Riguardo alle singole funzioni nella finestra dei parametri di registrazione leggi il capitolo "Menu File", paragrafo "Registrazione audio" vedi pagina Parametri di riproduzione: possibile eseguire le preimpostazioni per la riproduzione nell'apposita finestra raggiungibile tramite il tasto p oppure dal menu "File". Arranger Indicatore del tempo Lindicatore del tempo accanto al controllo di trasporto. La posizione di riproduzione corrente indicata in misure, battute, tick oppure minuti e secondi, a seconda dellunit di misura selezionata.

Cliccando sulla piccola freccia puoi visualizzare nellindicatore il "Tempo rimanente". Organizzazione dello schermo Arranger, Videomonitor e Media Pool Il videomonitor e il Media Pool possono essere disattivati o posizionati liberamente sullo schermo. Tramite il menu Finestra sempre possibile tornare all'impostazione standard.

Disattivando l'opzione "Disegno standard" menu Finestra , puoi far occupare l'intero schermo dall'Arranger, per facilitare il posizionamento e l'elaborazione degli oggetti. In modalit principiante sono visibili solo le funzioni pi semplici e i tasti pi importanti.

In modalit esperto, tutti i tasti e tutte le funzioni dellArranger sono visualizzati sullo schermo. Al di sotto dell'ultima traccia nell'Arranger si trovano i rispettivi www.

In questo modo l'interfaccia offre una migliore panoramica per rendere il programma pi semplice per i principiantii. Video Apre e chiude il videomonitor. Mixer Questo pulsante apre il mixer in tempo reale, in cui si possono modificare il volume e la posizione nel panorama.

Nel mixer inoltre possibile inserire effetti master e plug-in DirectX. Mastering Apre il rack degli effetti audio master. Modalit Live Questa opzione apre la console di riproduzione in modalit Live. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Modalit Live vedi pagina 62 del capitolo sullarrangiamento degli oggetti. Media Pool Il MediaPool di MAGIX Music Maker permette agli utenti di accedere a qualsiasi tipo di materiale audio e video in linea o non in linea, ascoltandolo e salvandolo: per esempio, tutti i loop audio e video forniti insieme al prodotto, CD audio, brani in formato MP3, sintetizzatori ed effetti.

Navigazione con il MediaPool Il MediaPool composto da un elenco dei file, nel quale compaiono tutti i tipi di file caricabili con le relative sottodirectory, e da una barra di navigazione, posta sul lato sinistro. La barra di navigazione si modifica a seconda della selezione. Nella barra di navigazione ci sono tasti di scelta rapida collegati ad altre directory secondarie.

Cliccando con il tasto destro del mouse sulla barra di navigazione potete definire i vostri tasti di scelta rapida personalizzati Crea link. Questa operazione vi permette di aprire il file al quale desiderate creare un collegamento.

Selezionate lopzione Crea link. Varie modalit di visualizzazione della lista file La lista dei file fornisce i nomi di tutti i file multimediali supportati e delle sottodirectory della directory attualmente selezionata. Puoi scegliere fra tre tipi di display elenco, dettagli o icone grandi aprendo il menu contestuale del Media Pool mediante il tasto destro del mouse.

Media Pool Lista: vengono elencati solo i nomi dei file. Vengono visualizzati allo stesso tempo la maggior parte dei file. Dettagli: possibile ordinare la lista secondo ciascuno di questi dettagli cliccando su uno di essi. Le icone grandi: offrono il vantaggio di visualizzare un'immagine per i file video e grafici che ti permette di capire subito di che tipo di materiale si tratta. Il tempo necessario per leggere il contenuto della directory per aumenta.

Cancellare, copiare e spostare file. In questo modo tutti gli oggetti che servono per un particolare arrangiamento possono essere compilati in una directory separata precedentemente. La selezione di questa funzione si effettua mediante il menu contestuale, che si apre con un clic del tasto destro del mouse sopra una delle voci. Puoi raggiungere tutte le funzioni del menu contestuale anche da "Opzioni".

Funzione di anteprima disponibile una funzione di anteprima per tutti i file: cliccando semplicemente su un oggetto audio si avvia la funzione di preascolto attraverso la scheda audio. Gli oggetti video, gli oggetti grafici e di testo sono visualizzati sullo schermo del video.

Quando la riproduzione in corso per i soundpool sample disponibile una funzione anteprima avanzata "Smart Preview vedi. Media Pool pagina 76 " , che consente di ascoltare i sound nell'arrangiamento. Posizionamento del Media Pool Allavvio del programma, il MediaPool si trova nella parte in basso a sinistra dello schermo. Il menu Finestra offre numerose opzioni a riguardo, tra cui lopzione Arranger grande che permette di visualizzare pi tracce simultaneamente.

Vi consente di individuare e caricare ogni tipo di materiale: video, immagini bitmap, brani in formato MP3, tracce di CD audio, file di testo in formato RTF, oggetti sintetizzatore ed effetti. Negli elenchi dei file compaiono tutti i file multimediali caricabili e la sottodirectory del file attivo. Tutti i file possono essere caricati nelle tracce dellArranger spostandoli con il mouse. Tutti gli effetti possono essere prelevati e spostati con il mouse dagli oggetti audio e video esistenti.

Con il pulsante Indietro torni sempre alla directory precedente. Il tasto "Cartella precedente" serve per accedere alla cartella immediatamente superiore. Tramite il pulsante "Cambia unit" possibile controllare tutte le unit disponibili. Media Pool Lista Browse history e dettagli path In alto al centro visualizzato il percorso della directory attuale.

Con il comando a freccia si apre un menu dal quale puoi selezionare le ultime cartelle aperte. Tutte le funzioni del menu contestuale rinomina o cancella file ecc. Questi pulsanti completano il "Live Table A" e "Live Table B" della modalit Live vedi pagina 62 con il sample selezionato e i 7 sample seguenti nel caso di batteria o con tutte le tonalit di un determinato sample. Nel caso di CD audio, nella lista di file compariranno tutte le tracce.

I miei progetti Con questo pulsante possibile aprire la directory My AudioVideo che viene creata automaticamente allinstallazione del programma. Gli arrangiamenti vengono esportati e salvati in questa directory, seguendo le preimpostazioni. Titles Titoli Questo pulsante seleziona la directory dei titoli che viene creata allinstallazione del programma sullhard disk. Contiene un file RTF modello che potete importare nel vostro arrangiamento e utilizzare per sottotitolare i video. Il testo e le opzioni che accompagnano il testo di tutti gli oggetti titolo sono salvati nellarrangiamento.

Per aprire leditor dei titoli, cliccate due volte su un oggetto RTF nellarranger o selezionate lopzione editor titoli nel menu oggetti www. Media Pool delloggetto titolo, che raggiungete cliccando con il pulsante destro del mouse. Nelleditor titoli potete modificare i sottotitoli. Potete trovare ulteriori informazioni sui sottotitoli e sulluso di oggetti di testo RTF nella sezione Sottotitolare con oggetti di testo RTF nel capitolo Oggetti video e immagine.

MP3 Taglio Melody Maker

Synths Questo pulsante apre la directory che contiene i plug in del sintetizzatore vedi pagina I suoni e le melodie del sintetizzatore possono essere modificati con le rispettive console operative.

La console operativa viene aperta automaticamente se il sintetizzatore viene trascinato nellarrangiamento per la prima volta. In seguito, potete aprirla di nuovo per ulteriori modifiche cliccando due volte sulloggetto sintetizzatore. Database Il pulsante indica i file media presenti sul tuo computer sottoforma di banca dati strutturata.

Il test di Magix Melody Maker

Ci significa che i file non sono visualizzati nell'ordine in cui si trovano sul disco fisso all'interno delle varie cartelle, bens raggruppati secondo propriet generali. Per poter presentare i file media presenti sul tuo computer sottoforma di banca dati innanzitutto necessario caricarli nella banca dati MAGIX.

Fare a tale scopo click con il tasto destro del mouse su "Database" e Avvia programma di gestione media per immagini o musica Manager. A questo punto MAGIX apre il rispettivo programma avviando subito la funzione di scan della banca dati del programma.

Facendo clic con il tasto destro del mouse su Database" e www. Media Pool selezionando il comando "Cerca nel Database si apre un dialogo di ricerca speciale in cui possibile scorrere la propria banca dati alla ricerca di media.

Ricerca nel database. Ricerca veloce: basta inserire una parola chiave e indicare il tipo di file foto, audio, video. Verr effettuata la ricerca in tutte le colonne www. Media Pool del database. Ricerca avanzata: questa opzione limita la ricerca fissando dei parametri di ricerca. Colonne del database Dimensioni Condizioni pi grande di Termini di paragone Puoi scegliere di cercare contemporaneamente in tre categorie usando gli operatori E e O.

Adesso compaiono sulla parte destra le cartelle degli strumenti sotto forma di pulsanti con comandi veloci. Ognuna di queste cartelle www. Media Pool contiene una selezione di sound nel relativo stile. I sound sono ordinati per tonalit eccetto i drum e i sound degli effetti. Multi-View: da questo menu puoi suddividere la lista file del Media Pool ed utilizzare fino ad un massimo di quattro diverse cartelle di soundpool contemporaneamente.

Per ogni area degli strumenti possibile selezionare un'altra soundpool e un'altra cartella. Con "altri Ogni supporto dati di soundpool inserito viene automaticamente analizzato e registrato nel database. I sound trovati vengono aggiunti in basso nella lista. Cliccando sulla freccia si aprono lo opzioni di ricerca. Se elimini la crocetta da "stesso BPM" o "stesso stile" vengono cercati anche strumenti da altri stili. Con "Ricerca nel database" viene aperta una finestra di dialogo dettagliata per la ricerca di soundpool.

Puoi attivare la ricerca di soundpool nel database anche con il tasto F3. Configurazioni Effetti audio e video Questo pulsante attiva la libreria di effetti che viene copiata sullhard disk durante linstallazione del programma. Gli effetti possono essere anche trascinati con il mouse. Videocontroller genau.

Le modalit mouse MAGIX Music Maker dispone di diverse modalit mouse che possono essere selezionate nella rispettiva finestra, in modo da garantire che tutti i passaggi di lavoro vengano eseguiti rapidamente e con la massima sicurezza. Modalit mouse per oggetti singoli Questa la modalit con cui vengono eseguiti la maggior parte dei lavori. Cliccando col tasto sinistro del mouse vengono selezionati gli oggetti.

Tenendo premuti "Shift" e "Ctrl" possono essere selezionati pi oggetti. Tenendo premuto il tasto del mouse possibile spostare gli oggetti. In questa modalit possibile creare dissolvenze in entrata e in uscita e modificare la lunghezza degli oggetti tramite i cinque punti di contatto. Leggi al riguardo il capitolo "Arrangiamento oggetti vedi pagina 56 ".

Cliccando col tasto destro del mouse su un oggetto compare un menu contestuale che contiene gli effetti e le impostazioni pi importanti per il relativo oggetto.

Se nella versione deluxe attivata una curva dell'effetto, i punti di contatto della curva possono essere selezionati e spostati. Con un doppio click sulla curva viene creato un nuovo punto di contatto.

Collega oggetti traccia singola Questa modalit del mouse vi permette di utilizzare una specie di "mouse intelligente" con il quale potete spostare in gruppo tutti gli oggetti presenti in una traccia partendo dalla posizione corrente del cursore del mouse. Le modalit mouse Collega oggetti a tutte le tracce Questa funzione utile quando vi serve pi spazio allinizio di una traccia ma non volete spostare gli oggetti seguenti.

Modalit mouse Disegna oggetti In questa modalit puoi inserire accanto a un oggetto gi caricato altri oggetti simili. Gli oggetti vengono sempre inseriti in sincrono a.

Troverai altre informazioni in proposito nel paragrafo "Disegno di loop vedi pagina 60 ", nel capitolo "Arrangiamento degli oggetti". Modalit mouse Dividi oggetti In questa modalit mouse puoi dividere gli oggetti rapidamente, per esempio per eliminare le parti indesiderate o per applicare effetti a parte di un oggetto.

Modalit mouse curva versione deluxe Questa modalit studiata in particolare per disegnare le curve degli effetti vedi pagina e del volume.

Quando questa modalit attivata, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse possibile disegnare una nuova curva sull'oggetto. Cliccando su un oggetto senza curva dell'effetto attivata si attiva nell'oggetto stesso la curva del volume. Cliccando su una nuova traccia senza curva dell'effetto attivata questa modalit del mouse viene nuovamente disattivata.

Le modalit mouse Modalit stretch Questa speciale modalit del mouse viene usata per adattare la lunghezza degli oggetti. Gli oggetti audio vengono allungati o compressi con il timestretching agendo sulle maniglie inferiori. Mentre nella modalit standard del mouse gli oggetti vengono riprodotti in loop per aumentarne la durata, o la porzione di materiale riprodotto viene ridotta durante la compressione, nella modalit stretch possibile riprodurre lintero oggetto pi lentamente o pi velocemente.

Gli oggetti video possono anche essere accelerati o rallentati per mezzo delle maniglie inferiori. Modalit preascolto In questa modalit, un oggetto pu essere riprodotto separatamente preascoltato senza dover prima togliere il volume alle altre tracce. Per altri tipi di oggetti presente una protezione per evitare spostamenti indesiderati.

Modalit mouse Scrub Mantenendo premuto il tasto del mouse, in questa modalit mouse si pu eseguire un ascolto in anteprima dell'arrangiamento nel punto in cui si trova attualmente il cursore mouse. Il cursore di riproduzione segue i movimenti del mouse. Questa modalit particolarmente indicata per la ricerca di determinati punti all'interno dell'arrangiamento.

Modalit mouse Sostituisci selezione loop con un clic Questa modalit mouse semplifica la selezione dei campioni: www. Arrangiamento oggetti basta cliccare una volta con il tasto sinistro del mouse su un oggetto per sostituirlo automaticamente con un altro oggetto appartenente alla stessa categoria di strumenti di MAGIX Soundpool.

Cliccando e tenendo premuto il tasto Shift puoi conservare lo stesso oggetto modificandone laltezza. Modalit di guida contestuale In questo modo mouse mediante un clic in un settore a piacere di MAGIX Music Maker si pu raggiungere immediatamente il rispettivo paragrafo della guida contestuale.

Questo capitolo descrive gli elementi fondamentali per lavorare con gli oggetti multimediali, che includono gli oggetti audio, gli oggetti video, gli oggetti grafici, gli oggetti midi e gli oggetti sintetizzatori. Nei capitoli successivi troverete la descrizione delle peculiarit dei rispettivi formati. Tutte le modifiche apportate alloggetto sono virtuali, cio non distruttive, e vengono calcolate in tempo reale durante la riproduzione.

Potete sperimentare tutte le modifiche che volete senza temere di perdere o di danneggiare il materiale originale. Salvare e caricare gli arrangiamenti Con arrangiamento si intendono tutti gli oggetti situati nellarranger audio, video, MIDI, elementi grafici, sintetizzatori incluse le loro posizioni e dissolvenze, cos come le impostazioni della durata, del volume, della luminosit e degli effetti.

Gli arrangiamenti possono essere salvati e ricaricati come file MMM attraverso il menu file. Quando caricate degli arrangiamenti, dovete stare attenti che tutti gli oggetti usati dallarrangiamento siano disponibili nelle rispettive www.

Arrangiamento oggetti directory. Quindi spesso raccomandabile usare la funzione salva arrangiamento in In questo modo lintero arrangiamento, inclusi tutti i suoi oggetti ed effetti, viene salvato in una directory definibile sullhard disk da cui pu essere caricato senza problemi.

Se rilasciate il tasto del mouse, i file sono rappresentati e posizionati come oggetti sulle tracce. Con il tasto TAB potete scegliere tra due modi di rappresentare gli oggetti.

La modalit di rappresentazione che vi viene offerta come alternativa particolarmente utile per una rappresentazione pi veloce degli oggetti video: gli oggetti non sono pi rappresentati nellarranger frame per frame, ma in maniera semplificata.

In questo modo si risparmia memoria di lavoro e si migliorano le prestazioni generali. Cliccando col tasto destro sulloggetto si visualizza il menu delloggetto con le funzioni di modifica pi importanti disponibili per ogni elemento. Selezionare gli oggetti Per modificare o cancellare gli oggetti attraverso il menu, dovete prima di tutto selezionarli.

Per farlo, cliccate semplicemente sulloggetto da selezionare. Le maniglie degli oggetti selezionati diventano grigie.

Ci indica che loggetto stato selezionato e pu essere modificato attraverso le funzioni del menu. Si possono selezionare pi oggetti tenendo premuto il tasto Shift. Tutte le modifiche apportate a un oggetto, come il taglio, lo spostamento, le impostazioni delleffetto, ecc. Un modo veloce per selezionare diversi oggetti quello di cliccare sulla traccia vicino al primo oggetto e di costruire un rettangolo tenendo premuto il tasto del mouse.

Tutti gli oggetti allinterno di www. Creare o scomporre gruppi di oggetti Qualsiasi oggetto pu essere combinato con altri per creare un gruppo, per esempio per evitare che le posizioni relative degli oggetti siano modificate inavvertitamente.

In seguito basta che clicchiate su un oggetto di un gruppo per selezionare lintero gruppo. Per raggruppare o per scomporre i gruppi si usano i pulsanti nella barra degli strumenti o i comandi corrispondenti nel menu modifica.

Taglio degli oggetti Qualsiasi oggetto pu essere tagliato. Ciascuna sezione cos ottenuta diventa un nuovo oggetto. Per tagliare un oggetto, bisogna selezionarlo, spostare il cursore di riproduzione nel punto in cui si desidera effettuare il taglio e selezionare il comando Taglia oggetto nel menu Modifica. Con la modalit mouse Dividi oggetti vedi pagina 54 ancora pi semplice.

Per riunire gli oggetti tagliati, seleziona le parti interessate e utilizza il comando "Raggruppa" che unir tutti gli oggetti selezionati. Posizionare gli oggetti con precisione Spesso necessario posizionare gli oggetti con notevole precisione, per esempio per non rovinare il ritmo o per evitare pause o disturbi nelle transizioni.

In MAGIX Music Maker ogni oggetto viene inserito ai margini degli altri oggetti in modo da garantire sempre una transizione pulita. Inoltre larranger usa una griglia che fa entrare gli oggetti in posizioni determinate. La griglia viene regolata nel controllo di trasporto. Arrangiamento oggetti Duplicazione di oggetti Gli oggetti possono essere duplicati con facilit allo scopo di creare arrangiamenti di maggiori dimensioni.

Prima di duplicare un oggetto necessario selezionarlo. Una copia delloggetto apparir a destra delloggetto originale e potr quindi essere spostata in qualsiasi posizione mediante il mouse. Un metodo ancora pi rapido consiste nel cliccare sulloggetto da copiare tenendo premuto il tasto Ctrl. Verr creata una copia delloggetto che potrai quindi trascinare nella posizione desiderata. Tra laltro, le copie degli oggetti non occupano praticamente alcuna memoria aggiuntiva!

Maniglie delloggetto Con laiuto delle maniglie delloggetto, le operazioni di posizionamento preciso, le impostazioni del volume e della luminosit, la dissolvenza in entrata e in uscita e i loop possono essere eseguiti direttamente nellarranger. Tutte le modifiche sono eseguite in tempo reale e vengono gi calcolate durante la riproduzione. Dissolvenze delloggetto Con le maniglie in alto a sinistra e a destra possibile applicare a un oggetto una dissolvenza in entrata o in uscita.

Facendo entrare o uscire in dissolvenza oggetti su tracce diverse si possono ottenere dissolvenze incrociate tra diversi oggetti. Arrangiamento oggetti lunghezza della dissolvenza incrociata direttamente con le maniglie. Accorciare o mettere in ciclo gli oggetti possibile tagliare virtualmente gli oggetti comprimendoli con il mouse. Al contrario possibile anche allungarli trascinandoli: in questo modo loggetto viene riprodotto in loop finch il cursore della riproduzione raggiunge il termine della rappresentazione delloggetto.

In questo modo per esempio possibile creare molto velocemente unintera traccia di batteria partendo da un singolo loop di batteria oppure creare un video lungo partendo da una breve sequenza filmata. Guidate il mouse verso uno degli angoli inferiori delloggetto finch il puntatore del mouse non si trasforma in un simbolo di allungamento. Ora potete allungare o comprimere loggetto finch non raggiunge le dimensioni desiderate.

Di norma, un oggetto viene sempre riprodotto in loop per tutta la lunghezza dei dati che contiene file audio o video. Questa funzione molto utile per impostare le tue registrazioni come loop, perch permette di tagliare il silenzio allinizio e alla fine della registrazione.

Se molti oggetti vengono riprodotti in parallelo, si possono regolare singolarmente i rapporti del volume o della luminosit tra oggetti. I rapporti del volume e della luminosit tra tracce si regolano nel mixer. Disegno di loop possibile inserire loop audio nelle tracce dellArranger per mezzo del mouse.

Per farlo, attiva la modalit mouse Disegno cliccando sullicona corrispondente nel menu delle modalit mouse. Dovrai quindi caricare un campione audio che servir da modello e www. Arrangiamento oggetti verr quindi inserito alla fine della traccia come loop. Procedi in questo modo: 1. Carica nellArranger un loop qualsiasi del Media Pool. Clicca su unarea precedente sulla stessa traccia e tieni premuto il tasto del mouse per disegnare il loop.

Partendo dal primo oggetto, larea del loop disegnato sempre sincronizzata con il ritmo. Quindi, il loop disegnato non viene riprodotto dallinizio ma a partire dalla posizione in cui si troverebbe il loop originale se fosse rimasto nella stessa posizione. In altre parole: sulla traccia si trova un loop in riproduzione e puoi inserire la posizione in cui vuoi che si senta Mute automatico.

Lavvio sincronizzato delloggetto in questa modalit ha unaltra conseguenza: quando loggetto viene spostato, si muovono solo i suoi contorni e il loop sottostante rimane sempre intatto. Il loop inserito viene adattato automaticamente al ritmo esistente. Ci significa che non viene riprodotto immediatamente in qualsiasi posizione, perch in questo modo disturberebbe il ritmo esistente.

Editor delloggetto Un editor delloggetto pu essere richiamato per oggetti audio e video attraverso il menu effetti oppure cliccando con il tasto destro del mouse. Le propriet delloggetto selezionato al momento possono essere visualizzate e modificate in questo editor. Takes Ogni oggetto pu essere salvato come Take. I take sono variazioni di un oggetto, per esempio con effetti o dissolvenze diversi.

I take sono salvati come file TAK e non occupano spazio nella memoria principale. Potete per esempio tagliare un vostro video, inserirvi degli effetti e salvarlo come take da utilizzare in altri arrangiamenti di MAGIX Music Maker Un altro vantaggio che la registrazione originale non viene modificata: solo gli effetti e le impostazioni del fader delloggetto vengono salvate.

Sono contrassegnati nel File manager dal simbolo T i file WAV sono invece contrassegnati dal simbolo dellaltoparlante. Arrangiamento oggetti Nota: I file audio o video dai quali vengono ottenute le registrazioni devono trovarsi nella posizione originale.

Come funziona? I loop vengono inseriti in due console di riproduzione virtuali che possono ospitare fino a 16 suoni. Questi possono essere riprodotti dal vivo mediante la tastiera e possono essere posizionati automaticamente nelle tracce vuote durante la registrazione.

Ognuna pu ospitare fino a 8 loop. Mediante i tasti numerici posti sopra le lettere della tua tastiera puoi accedere allinterfaccia della console sinistra, Live A. La console destra Live B accessibile mediante la tastiera numerica a destra delle lettere della tastiera del tuo PC. Arrangiamento oggetti Composizione di un breve arrangiamento 1. Selezione dei loop Seleziona i campioni che vuoi utilizzare nel media pool.

Poi trascinali con il mouse uno dopo laltro sullinterfaccia delle console.

scarica mp3 di mind of a stoner // okome.us

In alternativa, puoi cliccare sui pulsanti Live A e Live B per inserire il loop selezionato nella relativa console. Riproduzione Prima di avviare la riproduzione, prova i vari campioni in modo da sapere dove si trovano i diversi tipi di suono. La console destra Live B accessibile mediante la tastiera numerica a destra delle lettere della tastiera del tuo PC 3.

Registrazione Ora attiva il pulsante Record. Quando premi i numeri relativi alle console sinistra e destra, il campione corrente viene inserito nellarrangiamento. Con un po di ispirazione potrai rapidamente creare le basi di un brano. Puoi attivare in qualsiasi momento la registrazione in modalit Live, anche durante la riproduzione dellarrangiamento.

Per selezionare il driver MIDI per la riproduzione, premi il tasto p. Impostazioni in modalit Live Opzioni Resetta: per tornare alle impostazioni originarie.

Traccia per tablatura: qui viene indicato quante tracce sono disponibili per ogni tablatura o se non esiste limite alla quantit. Sync preimpostato : il comando attiva o disattiva la modalit Sync. Questa modalit fa in modo che i sample attivati con i comandi della tablatura, non siano spostati all'interno della griglia. Se disattiva, possibile fissare l'inizio del loop nella posizione preferita.

Arrangiamento oggetti Preimpostazioni Nei file multimediali in dotazione con MAGIX Music Maker ci sono tanti differenti preconfiguarzioni per tutti gli Style contenuti da caricare con dal menu. Con questi comandi possibile caricare dei LiveSet creati da te o gi pronti. I LiveSet creati da te vengono salvati con questo tasto.

Con il menu fip Quant in modalit assegni la griglia per l'inserimento del loop all'arrangiamento. Remix di canzoni gi fatte facile creare remix da sorgenti musicali esterne, come CD audio o file MP3. Si carica il brano nellarrangiamento trascinandolo con il mouse, come si farebbe con qualsiasi altro file audio. Dopo il caricamento del brano, si pu selezionare il Remix Agent per suddividerlo in segmenti strutturali.

Fatto questo si pu utilizzare il Remix Agent per creare automaticamente un remix. Si pu ottenere un remix completo con la semplice pressione di un pulsante! I segmenti possono essere utilizzati anche come punto di partenza per nuovi brani. Se il risultato non quello desiderato, basta avviare nuovamente il Remix Maker! Se quest'opzione attivata l'intero arrangiamento pu essere mixato in tempo reale e contemporaneamente registrato. Ordinando la versione definitiva del programma potrete richiedere una conversione dati da altri eventuali software e riceverete la chiave hardware.

Per installare il file mm. Il file mm. Per collaudare invece un archivio dimostrativo completo, è necessario scaricare anche il file archivio. Home Chi Siamo? Melody Maker Download Demo.

Gestione Formati.